2023

***

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DANZA.  Convegno “Resilienza – Arte Terapia”

“DILLO ALLA DANZA”

 

Il 29 aprile presso il MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz – città meticcia

“Musica e poesia si determinano nel tempo, le arti figurative e l’architettura nello spazio: la danza vive ugualmente nel tempo e nello spazio. Prima di affidare le sue emozioni alla pietra, al suono, l’uomo si serve del suo corpo per organizzare lo spazio e ritmare il tempo”
(C. Sachs – “Storia della danza”)

Sabato 29 aprile si rinnoverà l’appuntamento annuale con l’evento “Dillo alla danza”, una manifestazione promossa in occasione della Giornata Internazionale della Danza dal CID UNESCO – DANZA e organizzata dall’Associazione Stefano Francia EnjoyArt. La quarta edizione della kermesse si svolgerà presso il MAAM (Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz – città meticcia) nel pomeriggio con un convegno-show. La mission è mettere in “mostra” gli artisti rappresentanti di ogni forma d’arte co elaborati che raccontano la danza attraverso la fotografia, la pittura, la scultura, la musica e – ovviamente – la danza stessa. Come nelle precedenti edizioni, gli artisti scelti saranno i protagonisti del numero di maggio e giugno della rivista “TuttoBallo” distribuita gratuitamente on line sull’edicola digitale Yumpu.

Le migliori composizioni musicali (inedite e cover) entreranno a far parte della compilation “DILLOALLADANZA 2023”, prodotta dalla Stefano Francia EnjoyArt e dall’etichetta discografica Pomodoro Studio Always e distribuita in tutti i digital store. La copertina della compilation digitale sarà firmata da uno degli artisti della sezione “arti visive”.

Per l’edizione 2023 il convegno-show “Dillo Alla Danza” cambia format: oltre all’incontro dedicato alla “Resilienza e Arte terapia” con esperti del settore e artisti, i quali illustreranno gli aspetti dell’arte terapia di ieri e di oggi e i benefici che la pratica dell’arte produce sulle aeree psico-fische dell’essere umano, sarà allestito un percorso ludico formativo che creerà una miscellanea di perfomance tra danza e arte.

SVOLGIMENTO DELL’EVENTO

La manifestazione si svolge in due momenti:

  • Prima sessione

Convegno sulla “Resilienza e Arteterapia” (durata: circa 2 ore) con intervento di uno psicoterapeuta e degli artisti che spiegano i benefici (a corpo, mente e anima) che si possono ottenere praticando e ammirando ogni forma d’arte.

Saluti

Fabrizio Silvestri – Presidente Ass. Stefano Francia EnjoyArt

Giorgio De Finis – Direttore Museo MAAM Roma

Moderatore

Stefano Bontempi                          Coreografo e performer di musical

Interventi

Prof.ssa Maria Malucelli             Docente di psicologia clinica, psicoterapeuta

Dott.ssa Silvia Ragni                   Mediazione artistica – Musicoterapia – psicoterapeuta

                                                      “Come sviluppare la creatività nel pubblico

Federico Ruiz                                    Danzatore – Operatore Socio Sanitario             
                                                      “Quando l’Arte diventa Terapia

Andrea Piscitelli                           Life and sport mental coach         
                                                      “Resilienza. Come reagire di fronte alle difficoltà

Monica Nigro                               Dance Coach 
                                                       “La Danza come crescita personale

Tamara Candiracci                      Insegnante certificata Movement Medicine 
                                                                   “Consapevolezza del corpo”

Mimmo Muolo                                  Vaticanista – Vice Capo redazione Avvenire Roma
                                                      “La scrittura come viaggio spirituale

Antonio Desiderio                       Artist Management
                                                      “Arte e benessere: la cultura fa stare bene

Lea Lagonigro                            Cultural Manager And Art Curator 
                                                     “L’arte e lo spettacolo nell’era virtuale

Alessandra Torregiani               Ballerina – Scrittrice
                                                    “Chronos – Autobiofagrie dei cittadini

Jupiter                                             Astrologo
                                                    “Come l’astrologia influenza l’arte

  • Seconda sessione

Exposition Life (durata di 2 ore): gli artisti che partecipano alla Giornata Internazionale della Danza espongono una propria opera, compresi i ballerini, i quali con il solo linguaggio del corpo (senza l’ausilio della musica) e la loro energia disegnano nell’aria la loro arte .

Il percorso ludico formativo mette al centro della Giornata Mondiale della Danza una miscellanea di perfomance tra danza, madre di tutte le arti (cit. C. Susch), e le altre opere presenti al MAAM, dove l’arte salva lo spazio e lo spazio salva l’arte.

Dunque, all’interno delle varie sale del MAAM, dopo il convegno, il pubblico assisterà alla materializzazione dell’arte nella sua massima natura.  Oltre alle opere esposte, i ballerini creeranno con il loro corpo sculture viventi senza musica. Con il solo uso del linguaggio del corpo i ballerini scriveranno nell’aria le proprie emozioni catturando l’attenzione dello spettatore, comunicando le loro emozioni.

Partecipanti: Rebecca Arrigoni (Barcellona Ballet Project), Camilla Feroci (Abilissimi), Emanuele Grazini (Golden Dance School), Massimo Polo & Oksana Nechytaylo (Golden Tango Viterbo), Veronica Tundis – Federico Ruiz (ICH International Creative Hub), Mattia Purgatori – Michela Ventolini (Royal Dance Tarquinia), Allievi ICH International Creative Hub, Chiara Avenoso, Chiara Ierace (Scuola di Recitazione della Calabria), Giulia Garilli, Irene Morassi, (Bricolage dance MOVEMENT)

I visitatori saranno condotti nelle varie sale con un percorso prestabilito. La visita terminerà nella piazza centrale del MAAM, dove avverrà l’incontro tra Tersicore ed Euterpe con una esplosione di musica e coreografie… 

Media partner dell’evento:

  • TuttoBallo20 la rivista – voce indipendente, priva di economia che la sostenga e aperta alla collaborazione di tante professionalità libere di esprimersi su ampie tematiche e produzioni artistiche e culturali – ha sempre inteso proporre, in modo garbato e articolato, formazione oltre che informazione. Tale formazione ha al centro una serie di quesiti con sottintesi suggerimenti e con la coscienza di una necessità di ripensamento propositivo della posizione e del ruolo degli artisti italiani, del loro lavoro, di quello degli studiosi che analizzano, storicizzano, valorizzano, promuovono e divulgano l’arte a partire da quella nazionale, considerando nella filiera della comunicazione artistica anche l’efficienza degli operatori impiegati. La rivista è pubblicata sulla webkiosk del portale YUMPU (https://www.yumpu.com/it/tuttoballo20), e attualmente vanta oltre 250.000 lettori.
  • “L’uomo con la radio”: podcast che promuovono gli artisti e la loro arte. La produzione “L’uomo con la radio” è specializzata nella scrittura, realizzazione e post produzione di branded podcast.
  • Diamante style Life Italian Tv, piattaforma che ha realizzato un ponte tra l’Italia e il resto del mondo. La “Grande Bellezza” fatta di arte, cultura e patrimonio, e i suoi tanti – tantissimi – figli sparsi per i cinque continenti da generazioni, con l’inesauribile miniera del Made in Italy
    Diamante è una Media Tech Company che ha come unico core business la continua ricerca e sviluppo e l’innovazione tecnologica a sostegno della promozione del Made in Italy e dell’Italian life style nel mondo. I valori imprenditoriali si basano su una forte etica, morale e attenzione per il sociale, volti sempre al miglioramento dello stile di vita della società in cui viviamo. Diffondere la bellezza della cultura e del patrimonio italiano nel mondo ha un impatto contagioso e positivo nella vita delle persone che condividono insieme a noi questo grande sogno.

Due aziende leader nel settore metalmeccanico, Silver Car e STS, sostengono l’arte in ogni sua forma. Costruiscono con la creatività e lo studio mezzi di trasporto sicuri, eleganti e resistenti, proprio come l’arte di Leonardo o Donatello che a distanza di secoli resistono al passare del tempo.

Le scuole di ballo, di teatro, canto pittura si sono messe a disposizione per creare uno spettacolo nello spettacolo. Un mush-up dell’arte che prende vita all’interno del museo MAAM di Roma.

Organizzazione: Stefano Franca EnjoyArt

Guest artist: Massimo Fascetti protagonista “Nonna ci produce un film” (regia di Walter Garibaldi)

Direzioni Artistiche

General Manager: Fabrizio Silvestri

Direzione arti coreutiche: Proff.ssa Maria Luisa Bossone

Direzione Arti Visive: M. Giovannino Montanari

Direzione Musicale: Bernardo La Fonte – Ciro Vinci

Direzione Arti Letterarie: Pina delle Site

Casting  Walter Garibaldi

Ufficio Stampa  Maria Consiglia Izzo.

Segreteria

Marina Fabriani Querzè

Francesco Fileccia

Maria Pia Altese

Lara Gatto

Luca Fochetti

 

Produzione:

Direzione Cristina Monaco

Sound Service: Francesco Salvatori

Tecnico Audio: Massimo Nati

Video maker: Simone Manzi

Fotografa: Monica Irma Ricci

***

     

FONDAZIONE EGRI per la DANZA
IPUNTIDANZA network di programmazione e produzione della Fondazione Egri

Sabato 29 aprile 2023

GIORNATA INTERNAZIONALE della DANZA

a partire dalle ore 20.15

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Corso Galileo Ferraris, 266 – Torino

GALA per la GIORNATA INTERNAZIONALE della DANZA

 

COORPI – La danza in 1 minuto

Giovani stelle del BALLETTO NAZIONALE MACEDONE Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei direzione artistica Olga Pango
BALLETTO TEATRO DI TORINO direzione artistica Viola Scaglione
CODEDUOMO/COMPAGNIA DANIELE NINARELLO

ZEROGRAMMI direzione artistica Stefano Mazzotta presenta INVENTARIO

SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival direzione artistica Raffaele Irace presenta Anne Jung

COMPAGNIA EGRIBIANCODANZA direzione artistica Susanna Egri e Raphael Bianco

 

Sabato 29 aprile 2023 ritornano, a Torino, le celebrazioni per La Giornata Internazionale della Danza, decretata dall’International Dance Council dell’UNESCO nel 1982 e celebrata in tutto il mondo per richiamare l’attenzione sull’arte della Danza, linguaggio universale che unisce i popoli al di là di confini e differenze di qualsiasi tipo. In questa giornata si attivano e si moltiplicano eventi e manifestazioni di ogni genere a dimostrare che la danza ha molte facce.
Anche questanno sarà la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, ad ospitare il prestigioso GALA per la Giornata Internazionale della Danza, realizzato in collaborazione con IPUNTIDANZA – network di programmazione e produzione della Fondazione Egri.
In programma, per questa edizione, il ritorno di COORPI la danza in un minuto e sul palco delle compagnie torinesi della rete NEST che include BTT Balletto Teatro di Torino, Codeduomo Compagnia Daniele Ninarello, Zerogrammi oltre naturalmente alla Compagnia EgriBiancoDanza. Importante novità saranno le due giovani stelle del Balletto Nazionale Macedone Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei.

In apertura alle ore 20.15, i video di La Danza 1 minuto | COORPI saranno proiettati nella sala piccola di Casa Teatro Ragazzi e visibili nel corso di tutta la serata. Nella sala principale del Teatro, dopo i saluti e il tributo personale alla Giornata Internazionale della danza da parte di Susanna Egri, saliranno sul palco alle ore 20.45 le due giovani stelle del Balletto Nazionale Macedone Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei a danzare il Pas de deux del 3° atto del Don Chisciotte. A seguire il BTT Balletto Teatro di Torino con Âme danzato sulla musica Clair de Lune dalla Suite Bergamasque di Claude Debussy, Protesta Silenziosa – estratto da NOBODY NOBODY NOBODY It’s Ok Not To Be Ok sarà invece proposto da Codeduomo/Daniele Ninarello. La serata prosegue con Zerogrammi che presenta Contrappeso e con la Compagnia EgriBiancoDanza con A_WAY.

La chiusura è affidata alla danzatrice tedesca Anne Jung (ex danzatrice NDT I, Jacopo Godani |Dresden Frankfurt Dance Company, candidata come miglior danzatrice dell’anno al Prix Benois De La Danse) con Carnegie Solo, coreografia di Sam Young-Wright, assolo premiato durante la recente edizione di SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival di Francoforte diretto dal coreografo Raffaele Irace.
Anche la Lavanderia a Vapore di Collegno, casa europea della danza, sceglie per il 29 aprile, con una programmazione di tutta la giornata,  includendo il GALA organizzato dalla Fondazione Egri.
Una festa diffusa e immersiva in alcuni luoghi-simbolo di Torino, all’insegna della partecipazione e dell’ironia, tra corpi plurali e rovesciamento di codici: dal Baby Rave – format islandese dove i bambini sono i protagonisti – alle ore 11 a Jigeenyi di via Niccolò Paganini 0/200, a Dance Well – movement research for Parkinson, alle 14.30 al Parco di Arte Vivente, in un inedito progetto di ricerca creativa sul tempo vegetale, che implica la lentezza della cura e dell’ascolto, come avviene nella crescita delle piante; e per finire alle 17 allo Skatepark del Parco Dora, Le classique c’est chic mette in scena la struttura di una tipica lezione di danza classica, sbarra e centro, declinata però nell’arredo e negli spazi della città, aperta a chiunque desideri mettersi in gioco in un gesto collettivo di cura del proprio corpo e di riappropriazione dello spazio pubblico.

COORPI LA DANZA IN UN MINUTO
THE BEST OF LA DANZA IN 1 MINUTO – X EDIZIONE. SEZIONE ONE MINUTE – Z GENERATION!

Proiezione in loop di una selezione di opere provenienti dalla SEZIONE ONE MINUTE – Z GENERATION!  della decima edizione del contest di videodanza La Danza in 1 minuto, aperto ad autori/autrici under 26 in grado di accettare la sfida nella creazione di short film di danza innovativi, coraggiosi e di forte impatto cinematografico.
Gli autori e le autrici della sezione one minute di quest’anno hanno affrontato i temi che più sembrano preoccupare la generazione Z negli ultimi anni: l’ambiente, i diritti civili, l’identità del corpo, la sessualità e la salute mentale dialogano in perfetta sintonia con il video e la danza. Questa, declinata come puro movimento fatto di gesti nervosi, convulsi o liberatori fa scaturire  le pulsioni, speranze e paure di una generazione, mediante stili registici diversi, che rimandano alla stagione analogica della videoarte, all’animazione, al mondo digitale e al cinema in pellicola.
Film in programmazione:
1,2 and their cigs (3,4) – LAURA CARNEVALI – Italy
Polo – ILARIA BAGAROLO – Italy
Nakładamy się – EWELINA WĘGIEL – Poland
The Body – NIKA ZHUKOVA, RIMMA GEFEN – Israel
Am I the landscape? – NOEMI PIVA – Italy
Stormo – Take 2 – RUGGERO ROMANO – Italy
Absent Presence – GIORGIA PONTICELLO – Italy
Ticking – LARA PARIZEK – United States
Panic – SIMONE ALVEAR CALDERON – Italy
6 Lati – IRENE ZOPPELLETTO – Italy

 

GIOVANI STELLE DEL BALLETTO NAZIONALE MACEDONE
Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei
Pas de deux del 3° atto del Don Chisciotte

coreografie Viktor Yeremenko.

La trama è basata sul romanzo spagnolo scritto da Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, e narra la storia di un uomo ricco, Gamache, che tenta invano di sposare la bella Kitri innamorata di Basil, inviso al padre di lei. Per questo motivo, Kitri e Basil decidono di scappare e organizzano una festa in una grotta, dove però il padre di Kitri riesce a trovarli.A questo punto, lo scaltro Basil finge di essere in punto di morte e di voler sposare Kitri come suo ultimo desiderio. Il padre di lei, commosso dalle condizioni del ragazzo, decide di acconsentire, ma una volta che i giovani sono sposati, Basil si rialza, fiero del suo inganno, e tutti festeggiano danzando.

BALLETTO TEATRO DI TORINO
ÂME

Coreografia ed interpretazione Lisa Mariani
Musica Clair de Lune dalla Suite Bergamasque – Claude Debussy
Costume Rosa Assoluta

“Âme” tenta di indagare un’identità nascosta che appare come il chiaroscuro tra l’ombra e luce lunare. Immanente, innocente, primitiva, originale ed effusa, la luce smaschera inerme paesaggi, accogliendo la disperazione dell’ombra e la gioia di vita attraverso il suo riflesso. La follia diventa il coraggio, la fiducia di poter essere chi desideriamo, liberandoci dalle paure. Clair de Lune viene accolto come un elogio a ciò che non dobbiamo nascondere ma solo accogliere.

Protesta Silenziosa – estratto da NOBODY NOBODY NOBODY It’s Ok Not To Be Ok | Codeduomo

Co-production Oriente Occidente
Ideazione e coreografia Daniele Ninarello

Supporto alla creazione Elena Giannotti
Assistente alla drammaturgia Gaia Clotilde Chernetich
Music Daniele Ninarello
Elaborazioni sonore Saverio Lanza
Sguardo esterno Vera Borghini

 

Lascio che tutte le immagini scorrano, le celebro, le lascio andare. Lascio che crollino le dighe, le difese. Lascio le memorie della carne risalire in superficie, le memorie che qui ora congedo. Più nessuna resistenza, nomino ogni ferita, e lascio che la pelle pronunci tutte le tracce ancora rimaste. Mi confondo con tutt*, mi confondo in tutt*. Mi prenderò cura di questo corpo fratturato. Svuotare svuotare svuotare, tutta la parete frontale della mia testa, del mio petto. Ora sento la mia nuca, ora sento le mie tempie, ora sento le dita dei miei piedi finalmente distendersi. Ora sento il mio naso, il mio stomaco, la linea gomito mignolo ammorbidirsi, ora sento le mie palpebre. Ora sento la mia mano destra, ora sento la mia mano sinistra. Ora sento i miei inguini liquefarsi, la mia mandibola cadere.  Ora sento la mia bocca bagnata. i miei denti lasciare la presa. Ora sento le dita delle mie mani puntualizzare un pensiero feroce, le piante dei miei piedi grattare via la rabbia. Ora sento la mia pelle parlare, denuncia e si rinnova. Voglio essere leggero. Voglio essere leggero. Voglio essere leggero. Ora sento la mia pelle offrirsi espansa al mondo.

CONTRAPPESO
ZEROGRAMMI

coreografia di: Amina Amici
con: Amedeo Podda, Beatrice Di Mario, Camilla Neri, Elisa Morciano, Federica Tocci, Francesca Rinaldi, Marco Cirignotta, Maria Giovanna Grignano, Mauro Fortunato, Teresa Priano, Ilaria Bagarolo, Ornella Bavaro, Silvia Bandini, Andres Aguirre

Il dono vede il suo contrappeso nella perdita e il regalo nell’abbondanza. A volte, peso e contrappeso stanno sulla stessa linea, in cerca di riposo e allora la sensazione è quella d’essere sospesi, pronti a capitolare appena uno dei due, sposti un poco il proprio centro. Pesi e contrappesi: più che in opposizione, paiono fratelli. La creazione traduce in gesto coreografico i temi di studio messi in campo da Amina Amici, autrice stabile della compagnia Zerogrammi, durante le sue lezioni e i suoi seminari all’interno del percorso INVENTARIO; si genera, così, per il gruppo dei giovani interpreti un’importante occasione per andare in scena e fare esperienza diretta della comunicazione con il pubblico attraverso la coreografia, calandosi nel gesto danzato. Contrappeso mette in dinamica e relazione i corpi nelle sospensioni e nei respiri, negli sguardi e nell’urgenza dell’andare, per generare un gesto e metterlo in relazione con il suo contrappeso, appunto. Vediamo nascere un movimento, lo vediamo a volte svolgersi e concludersi, ma la sua nascita e la sua sorgente ci sono spesso celate.Contrappeso è una creazione short format nata all’interno del progetto di formazione INVENTARIO che vede coinvolti 14 giovani danzatori selezionati e danzatrici selezionate per un percorso di formazione gratuita della durata di 6 mesi, ideata da Zerogrammi in collaborazione con 33 partner ed enti operanti sul territorio piemontese.

A_WAY
COMPAGNIA EGRIBIANCODANZA

Ideazione e coreografia: Raphael Bianco
Musica: Arvo Part
Danzatori: Compagnia EgriBiancoDanza
Produzione: Fondazione Egri per la Danza

In un periodo di profonda inquietudine, mi interrogo sul ruolo dell’artista come testimone e interprete del tempo presente. Ho voluto dare corpo alle sensazioni di questo periodo di guerra vicina, soprattutto per l’attesa snervante di chi inerme si è trovato sull’orlo di un abisso, davanti al bivio delle scelte, partenza o resistenza,  trovare un modo  per vivere o per andare via  come il suggerisce il gioco di parole inglese (a_way) .  La musica di Arvo Pӓrt, compositore estone che  sotto il dominio sovietico scrisse la partitura da me scelta  dal titolo “Sara was ninety years old,  che però per motivi di censura venne intitolata “Modus”, regala con la sua musica bellezza e dolore, speranza e mistero : questa è la prospettiva su cui si snoda  una  danza inquieta e adrenalinica alla ricerca di pace. (Raphael Bianco)

CARNEGIE SOLO
ANNE JUNG

Coreografia: Sam Young-Wright
Scenografia, luci, costumi: Sam Young-Wright
Musica: Keith Jarrett
Danzatrice: Anne Jung in collaborazione con SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival

La coreografia Carnegie Solo è una risposta al concerto solista del celebre pianista statunitense Keith Jarrett. Si è svolto il 26 settembre 2005 all’Isaac Stern Auditorium della Carnegie Hall di New York. Ispirata alle improvvisazioni solistiche spontanee e fantasiose di Jarrett, Carnegie Solo esplora una serie di stati fisici in stretta sequenza, fornendo così uno sguardo alla psiche umana che, in ultima analisi, consente una comprensione più profonda dell’individuo.

BIGLIETTI
intero 13 euro, ridotto over 65 abbonamenti stagione, Ridotto € 11, ridotto giovanissimi dai 14 ai 25 anni 8 euro, ridotto ragazzi under 14 anni 7 euro, ridotto allievi scuola di teatro 2021/2022 6 euro

INFO E PRENOTAZIONI: Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani 011.19740280 | 389.2064590 biglietteria@casateatroragazzi.it | www.casateatroragazzi.it
Fondazione Egri per la Danza 366.4308040 | promozione@egridanza.com

Ufficio Stampa Fondazione Egri per la Danza: Cristina Negri – cristina.negri@fastwebnet.it – cell. 333 8317018

IPUNTIDANZA

Con il sostegno di
MIC – Ministero della Cultura, Regione Piemonte, TAP – Torino Arti Performative, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Comune di Moncalieri

In collaborazione con
Piemonte dal Vivo, Fondazione Il Maggiore Verbania, CROSS Project, Biblioteca VCO, Museo del Paesaggio, Associazione Casa della Resistenza, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, La Scatola Gialla, METS – Conservatorio di Musica Elettronica di Cuneo, Feliz, StanApp, COORPI, OGR – Torino, SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival

Con il patrocinio di
EDISU, Città di Torino, Città di Moncalieri, Città di Verbania, Città di Cuneo

Media partner
La Guida, Il Biellese, DanzaSi, Turismo Torino e Provincia, Ciao Tickets

International Dance Day
Date :Saturday, April 29, 2023
Time 8:15 p.m.
Italy /Turin /Corso Galileo Ferraris, 266 / Casa del teatro per bambini e ragazzi

Organized by Fondazione Egri per la Danza

***

****

DDframe

 

2022

CID ADVERTISING DEF 2022

 

****

****

_________________________

WORLD DANCE DAY CID official partner UNESCO

GDO – Corinaldo – CID Member 17364

 

Rassegna di Danza ‘Bodies’

Il linguaggio contemporaneo declina i corpi

****

CID ADVERTISING DEF 2022(1)

DDframe

2021

Ms. Anna Mastrangelo  / President at the Associazione AEMDanza
http://www.annamastrangelo.it/

https://vimeo.com/541327078

DDframeBuongiorno da Cora Gasparotti!
Scrivo per proporre una attività/gioco per la Giornata Internazionale della Danza.

Ho avuto il piacere di leggere con grande ammirazione ed interesse il discorso di questo anno del Presidente e mi sono permessa di creare una #challenge su Instagram aperta a tutti, danzatori e non, di ogni parte del mondo ispirata allo stesso discorso.

È un gesto semplicissimo, ma penso che tante piccole testimonianze di come la danza viva nella nostra vita di esseri umani anche attraverso manifestazioni spontanee sparse nel mondo su un social potente come Instagram possano dare molto rilievo a questa festa e avvicinare anche tante persone giovani e non danzatori al nostro mondo.

Partecipare è semplice basta:
1. registrare una Instagram Stories in cui si danza qualsiasi tipo di danza con qualcuno che vive con noi o da soli
2. pubblicarla taggando il mio profilo @coradaicapellirossi e aggiungendo gli hashtag #InternationalDanceDay #ScreenDanceStories

È un gesto semplice e divertente che però può significare moltissimo.

Spero che ci possa essere modo di estendere questo gioco anche ad altri membri e altri paesi tramite il CID.

DDframe

https://fb.watch/5a9jW67X-B/

DDframe

DDframe

Official site: www.Danza.live

Video Promo Social:  https://youtu.be/j8sDuQlkxIM [1]

1.  Date and time of the event:  SATURDAY 1 MAY 2021

2.  Venue: Full address:  TOTALLY ONLINE

3.  Title of event: ITALIAN DANCE DAY ’21

4.  Organizer: IRENE ROMANO BERNARDINI
     ( member of International Dance Council )

5.  Participants:  MANY VIDEOS
     from all over Italy and neighboring Switzerland

6.  Description-Program:
Here in Italy, we await the re-opening of the Dance Schools
(closed for 1 year now)
But we don’t stop dancing!
This is an ON LINE SHOW
for young talents of Italian dance without any style or age limit.
The show will be visible for FREE
in STREAMING online and through Italian TV channels.

OPPORTUNITY:
This event is NOT a competition,
but we want to enhance those who deserve it.
Our DANCE TALENT SCOUTS, will offer
Scholarships and Choreutic experiencesto the best performances of the
event.

7.  Contact details:
–  Official site: www.Danza.live
–  Telephone: +39 347 0813549 (NOT publish it)
–  Email:  ir@ireneromano.com

DDframeDATA E ORARIO: 29 aprile 2021 alle 19.00
LUOGO: diretta Facebook
TITOLO: presentazione del libro Alberto Spadolini, Apollo della danza di
Rosella Simonari
ORGANIZZATORE: Hexpperimenta in collaborazione con Casa delle Culture
DESCRIZIONE PROGRAMMA: In occasione della Giornata Mondiale della Danza
2021, per continuare a coltivare interessi e idee mentre i piedi ancora
sono costretti alla stasi, abbiamo il piacere di presentare il libro di
Rosella Simonari “Alberto Spadolini, Apollo della danza.
Alberto Spadolini (1907-1972) è stato pittore danzatore e molto altro,
ma la danza costituisce il fil rouge della sua carriera. Nato in Ancona,
formatosi a Roma, raggiunse la fama in Francia dove debuttò nel 1932.
Il libro crea un grande affresco storico che include la storia della
danza, la storia culturale e gli studi di genere in cui ricercare le
orme di questo “fantasma” cercando le tracce e le informazioni che
ha lasciato al suo passaggio.

Dialoga con l’autrice Stefania Zepponi

To celebrate the World Dance Day 2021, in order to continue to cultivate
interests and ideas while our feet are still forced to be still, we have
the pleasure to present Rosella Simonari’s book, Alberto Spadolini,
Apollo della danza.

Alberto Spadolini (1907-1972) has been a painter and a dancer and a lot
more, but dance represents the fil rouge of his career. Born in Ancona,
he moved to Rome and became famous in France where he had his debut in
1932. The book creates a big historical picture that includes dance
history, cultural history and gender studies where to search for the
traces of this ‘ghost’ looking for the information he has left.

Stefania Zepponi will chat with the author.

CONTATTI: info@hexperimenta.org  – mob. 339.4507203 –
www.hexperimenta.org [2]

DDframe

 

 

 


2020

DDframe

Let’s drink to the dance!

Video Link: https://we.tl/t-U34zlaY8dA

DDframe

Regions

2021

DDframe

DDframe

2022

DDframe

2020

 

Caterina Caprioglio

MARIA TAGLIONI POLKA

https://www.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=LUgnehU3FZA&app=desktop

DDframe

2022

 

DDframe

Date and time: 29 April, 10,30

Full Address: Cosenza (Italia), Rendano Theatre, Quintieri Hall

Title of event: “Stare insieme per avanzare uniti”

Organizer: members CID Ida Zicari, Angela Tiesi, Michele Ferraro

Participants: Anna Laura Orrico (Deputato Parlamentare), Rosaria Succurro (Presidente Provincia di Cosenza), Mimmo Frammartino (Presidente Commissione Cultura Comune di Cosenza).

Description: meeting about the dance today to promote solidarity actions for saving our art.

During the meeting, we’ll do a fundraising for charity to Emergency.

 

 

DDframe

 

 

 

2021

DDframeMusica in Danza CID carta intestata

 

DDframe

 


2020

DDframe

Stage Academy Ballet

Pre Accademico SAB

 

Toccare, commuovere, ispirare.. è questo il vero dono della Danza

DDframe

La II edizione di Danza in Musica per la Giornata Mondiale della Danza 2020 a Cosenza (Italia)

Dal 1982, ogni anno nel mondo, il 29 aprile si celebra la Giornata Internazionale della Danza, istituita dal Consiglio Internazionale della Danza dell’Unesco, e fissata nel giorno della nascita di Jean-Georges Noverre. Nel silenzio dei nostri giorni, però, la festa della danza chiude il suo sipario a Cosenza: la II edizione di Danza in Musica, programmata per il Dance Day 2020, è rimandata a tempi migliori. Con il successo della sua I edizione del 2019, Danza in Musica, sostenuta e promossa dal CID dell’Unesco, aveva celebrato per la prima volta a Cosenza la Giornata Internazionale della Danza. L’evento cosentino origina dall’impegno professionale di Michele Ferraro (membro del CID), ballerino solista del Teatro San Carlo di Napoli, e di Ida Zicari (membro del CID), pianista e critico di danza, con la collaborazione tra il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” e l’Associazione Danza&Musica; si sviluppa dalla necessità attuale di recuperare alla danza piena consapevolezza dei suoi legami con la musica, per rendere al “gesto muto” le sue infinite possibilità di significazioni; intende riaffermare nella danza e nella musica la centralità del soggetto umano, e restituire alle due arti l’originaria vocazione di evento sociale, rituale, sacro, rispondendo con urgenza alla sfida che oggi l’era digitale lancia loro. Danza in Musica allora, sul palcoscenico della Casa della Musica di Cosenza, vuole proteggere, promuovere e trasmettere un patrimonio culturale, sostanziando l’alleanza delle arti sorelle in un concerto in danza nel quale passato e presente si incontrano, si legano, si ripensano; e, per la sua II edizione, i capolavori pianistici di Chopin e di Schumann suonati da Ida Zicari rivivono nelle coreografie di Antonella Ciappetta, Michele Ferraro, Angela Tiesi; si reinventano nelle composizioni di Francesco Perri e Vito Palumbo; evocano un poeta, Adam Mickiewicz, convinti che «Quando la musica e la danza lavorano di concerto, gli effetti che queste due arti riunite possono produrre divengono sublimi» (J.G. Noverre, Lettres, ed. 1803).

Per contatti: Ida Zicari – idazicari@libero.it

 

The II edition of Dance in Music for Dance Day 2020 in Cosenza (Italy)

Since 1982, every year in the world, on April 29th it is celebrated the Dance Day, established by CID of Unesco and set on the day of birth of Jean-Georges Noverre. However, in the silence of these days, Dance Day 2020 in Cosenza makes its curtains fall. The II edition of Dance in Music, planned for Dance Day 2020, has been postponed to better times. With the success of its I edition in 2019, Dance in Music, supported and promoted by CID of Unesco, had celebrated for the first time in Cosenza the Dance Day. The event in Cosenza comes from the professional commitment of Michele Ferraro (member of CID), solo dancer of the San Carlo Theater in Naples, and of Ida Zicari (member of CID), pianist and critic of dance, with the cooperation of the Music Conservatory “S. Giacomantonio” and of the Association “Danza&Musica”. It comes from the current necessity to give back to dance a full awareness of its ties with music, to return to the “mute gesture” its endless possibilities of meanings. It wants to assert the centrality of the human subject in dance and music, and to give back to the two arts the original vocation of social, ritual, sacred event, answering with urgency to the challenge that the digital era presents nowadays. Dance in Music, then, on the stage of the Casa della Musica in Cosenza, protects, promotes, transmits cultural heritage, proving the alliance of the sister arts in a concert in dance in which past and present meet, connect, newly think each other. And, for its II edition, the pianistic masterpieces of Chopin and Schumann, played by Ida Zicari, live again in the choreographies of Antonella Ciappetta, Michele Ferraro, Angela Tiesi; they evoke a poet, Adam Mickiewicz, convinced that : «When music and dance work in concert, the effects that these two arts reunited can produce become sublime» (J.G. Noverre, Lettres, ed. 1803).

Contact details: Ida Zicari – idazicari@libero.it

2021

DDframe

29th April, 6.30 pm (CEST)
 
 
Title: IL VERDE (NON) E’ UN COLORE DIFFICILE / Artist in residence/ Teatro degli Atti, Rimini
 
Organizer: Teatro Galli and Teatro degli Atti, Rimini (Emilia Romagna – Italy)
 
Partecipants: Veronika Aguglia, Marinella Freschi, Barbara Martinini
 
Description: We show a short cut of the new performance ‘IL VERDE (NON) E’ UN COLORE DIFFICILE’ filmed during the artistic residence in Teatro degli Atti in Rimini. The performance is created from the dance company Il Tempo Favorevole with the artistic direction of Barbara Martinini and will take part in the theatrical review of the City of Rimini 2021
 
Contacts: contacts@barbaramartinini.com/ Il Tempo Favorevole –  fb & YouTube 

 

DDframe


2020

DDframe

World Dance Day…,dans le web pour SMSnews

Emanuela Cassola

“Cantare e Ballare bene” diceva Platone    

DDframe

et voilà mon article sul le World Dance Day on line pour TEATRIonline.it

DDframe

Method by

Emanuela Cassola Italy (Parma-Piacenza)
President ASD Danzart AICS CONI
+39340 0880488

Body BPF° balance-precision-functionality, short lesson, in flow down emotion body with the principal three colors BLU-YELLOW-RED, in connection with the CHAKRA: roots-solar plexus-gorge and VOICE: vocal O-A-E, and note: DO -MI- SOL.

DDframe

for World Dance Day my contributed with the short routine Body BPF°

W La Danse!
Emanuela Cassola Italy

DDframe

Dance Day

www.movimentocentrale.org  

https://www.facebook.com/MovimentoCentraleDanzaTeatro/

DDframe

2020

DDframe

I Danzerini in quarantena! 💃🕺

Oggi 29 aprile viene festeggiata la Giornata Internazionale della Danza promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO.🎉E i Danzerini?La festeggiano splendidamente anche da casa 😍💃🕺🏻Ecco a voi la Furlana... Che cos’è questo ballo??🤔La “Furlana” è la danza dell’amore più squisitamente friulana. Esprime, in giri aggraziati, con lusinghe e ripulse, le schermaglie amorose, dall’impaccio del primo incontro alla dichiarazione d’amore e dal primo bisticcio alla riconciliazione. E’ una delle poche danze nostrane arrivata a noi mantenendo alcune caratteristiche originali e sono rievocate grossomodo figurazioni risalenti al finire del ‘700 .

Gepostet von Danzerini di Lucinico am Mittwoch, 29. April 2020

 

Elvia Tonut nel 1976 a Velden mi aveva fatto ballare la prima volta in pubblico.

Gepostet von Negro Maurizio am Sonntag, 28. April 2019

 

DDframe

2023

 

***

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DANZA.  Convegno “Resilienza – Arte Terapia”

“DILLO ALLA DANZA”

 

Il 29 aprile presso il MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz – città meticcia

“Musica e poesia si determinano nel tempo, le arti figurative e l’architettura nello spazio: la danza vive ugualmente nel tempo e nello spazio. Prima di affidare le sue emozioni alla pietra, al suono, l’uomo si serve del suo corpo per organizzare lo spazio e ritmare il tempo”
(C. Sachs – “Storia della danza”)

Sabato 29 aprile si rinnoverà l’appuntamento annuale con l’evento “Dillo alla danza”, una manifestazione promossa in occasione della Giornata Internazionale della Danza dal CID UNESCO – DANZA e organizzata dall’Associazione Stefano Francia EnjoyArt. La quarta edizione della kermesse si svolgerà presso il MAAM (Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz – città meticcia) nel pomeriggio con un convegno-show. La mission è mettere in “mostra” gli artisti rappresentanti di ogni forma d’arte co elaborati che raccontano la danza attraverso la fotografia, la pittura, la scultura, la musica e – ovviamente – la danza stessa. Come nelle precedenti edizioni, gli artisti scelti saranno i protagonisti del numero di maggio e giugno della rivista “TuttoBallo” distribuita gratuitamente on line sull’edicola digitale Yumpu.

Le migliori composizioni musicali (inedite e cover) entreranno a far parte della compilation “DILLOALLADANZA 2023”, prodotta dalla Stefano Francia EnjoyArt e dall’etichetta discografica Pomodoro Studio Always e distribuita in tutti i digital store. La copertina della compilation digitale sarà firmata da uno degli artisti della sezione “arti visive”.

Per l’edizione 2023 il convegno-show “Dillo Alla Danza” cambia format: oltre all’incontro dedicato alla “Resilienza e Arte terapia” con esperti del settore e artisti, i quali illustreranno gli aspetti dell’arte terapia di ieri e di oggi e i benefici che la pratica dell’arte produce sulle aeree psico-fische dell’essere umano, sarà allestito un percorso ludico formativo che creerà una miscellanea di perfomance tra danza e arte.

 

SVOLGIMENTO DELL’EVENTO

La manifestazione si svolge in due momenti:

  • Prima sessione

Convegno sulla “Resilienza e Arteterapia” (durata: circa 2 ore) con intervento di uno psicoterapeuta e degli artisti che spiegano i benefici (a corpo, mente e anima) che si possono ottenere praticando e ammirando ogni forma d’arte.

 

Saluti

Fabrizio Silvestri – Presidente Ass. Stefano Francia EnjoyArt

Giorgio De Finis – Direttore Museo MAAM Roma

 

Moderatore

Stefano Bontempi                          Coreografo e performer di musical

 

Interventi

Prof.ssa Maria Malucelli             Docente di psicologia clinica, psicoterapeuta

Dott.ssa Silvia Ragni                   Mediazione artistica – Musicoterapia – psicoterapeuta

                                                      “Come sviluppare la creatività nel pubblico

Federico Ruiz                                    Danzatore – Operatore Socio Sanitario             
                                                      “Quando l’Arte diventa Terapia

 

Andrea Piscitelli                           Life and sport mental coach         
                                                      “Resilienza. Come reagire di fronte alle difficoltà

Monica Nigro                               Dance Coach 
                                                       “La Danza come crescita personale

Tamara Candiracci                      Insegnante certificata Movement Medicine 
                                                                   “Consapevolezza del corpo”

Mimmo Muolo                                  Vaticanista – Vice Capo redazione Avvenire Roma
                                                      “La scrittura come viaggio spirituale

Antonio Desiderio                       Artist Management
                                                      “Arte e benessere: la cultura fa stare bene

Lea Lagonigro                            Cultural Manager And Art Curator 
                                                     “L’arte e lo spettacolo nell’era virtuale

Alessandra Torregiani               Ballerina – Scrittrice
                                                    “Chronos – Autobiofagrie dei cittadini

Jupiter                                             Astrologo
                                                    “Come l’astrologia influenza l’arte

  • Seconda sessione

Exposition Life (durata di 2 ore): gli artisti che partecipano alla Giornata Internazionale della Danza espongono una propria opera, compresi i ballerini, i quali con il solo linguaggio del corpo (senza l’ausilio della musica) e la loro energia disegnano nell’aria la loro arte .

Il percorso ludico formativo mette al centro della Giornata Mondiale della Danza una miscellanea di perfomance tra danza, madre di tutte le arti (cit. C. Susch), e le altre opere presenti al MAAM, dove l’arte salva lo spazio e lo spazio salva l’arte.

Dunque, all’interno delle varie sale del MAAM, dopo il convegno, il pubblico assisterà alla materializzazione dell’arte nella sua massima natura.  Oltre alle opere esposte, i ballerini creeranno con il loro corpo sculture viventi senza musica. Con il solo uso del linguaggio del corpo i ballerini scriveranno nell’aria le proprie emozioni catturando l’attenzione dello spettatore, comunicando le loro emozioni.

Partecipanti: Rebecca Arrigoni (Barcellona Ballet Project), Camilla Feroci (Abilissimi), Emanuele Grazini (Golden Dance School), Massimo Polo & Oksana Nechytaylo (Golden Tango Viterbo), Veronica Tundis – Federico Ruiz (ICH International Creative Hub), Mattia Purgatori – Michela Ventolini (Royal Dance Tarquinia), Allievi ICH International Creative Hub, Chiara Avenoso, Chiara Ierace (Scuola di Recitazione della Calabria), Giulia Garilli, Irene Morassi, (Bricolage dance MOVEMENT)

I visitatori saranno condotti nelle varie sale con un percorso prestabilito. La visita terminerà nella piazza centrale del MAAM, dove avverrà l’incontro tra Tersicore ed Euterpe con una esplosione di musica e coreografie… 

Media partner dell’evento:

  • TuttoBallo20 la rivista – voce indipendente, priva di economia che la sostenga e aperta alla collaborazione di tante professionalità libere di esprimersi su ampie tematiche e produzioni artistiche e culturali – ha sempre inteso proporre, in modo garbato e articolato, formazione oltre che informazione. Tale formazione ha al centro una serie di quesiti con sottintesi suggerimenti e con la coscienza di una necessità di ripensamento propositivo della posizione e del ruolo degli artisti italiani, del loro lavoro, di quello degli studiosi che analizzano, storicizzano, valorizzano, promuovono e divulgano l’arte a partire da quella nazionale, considerando nella filiera della comunicazione artistica anche l’efficienza degli operatori impiegati. La rivista è pubblicata sulla webkiosk del portale YUMPU (https://www.yumpu.com/it/tuttoballo20), e attualmente vanta oltre 250.000 lettori.
  • “L’uomo con la radio”: podcast che promuovono gli artisti e la loro arte. La produzione “L’uomo con la radio” è specializzata nella scrittura, realizzazione e post produzione di branded podcast.
  • Diamante style Life Italian Tv, piattaforma che ha realizzato un ponte tra l’Italia e il resto del mondo. La “Grande Bellezza” fatta di arte, cultura e patrimonio, e i suoi tanti – tantissimi – figli sparsi per i cinque continenti da generazioni, con l’inesauribile miniera del Made in Italy
    Diamante è una Media Tech Company che ha come unico core business la continua ricerca e sviluppo e l’innovazione tecnologica a sostegno della promozione del Made in Italy e dell’Italian life style nel mondo. I valori imprenditoriali si basano su una forte etica, morale e attenzione per il sociale, volti sempre al miglioramento dello stile di vita della società in cui viviamo. Diffondere la bellezza della cultura e del patrimonio italiano nel mondo ha un impatto contagioso e positivo nella vita delle persone che condividono insieme a noi questo grande sogno.

Due aziende leader nel settore metalmeccanico, Silver Car e STS, sostengono l’arte in ogni sua forma. Costruiscono con la creatività e lo studio mezzi di trasporto sicuri, eleganti e resistenti, proprio come l’arte di Leonardo o Donatello che a distanza di secoli resistono al passare del tempo.

Le scuole di ballo, di teatro, canto pittura si sono messe a disposizione per creare uno spettacolo nello spettacolo. Un mush-up dell’arte che prende vita all’interno del museo MAAM di Roma.

Organizzazione: Stefano Franca EnjoyArt

Guest artist: Massimo Fascetti protagonista “Nonna ci produce un film” (regia di Walter Garibaldi)

Direzioni Artistiche

General Manager: Fabrizio Silvestri

Direzione arti coreutiche: Proff.ssa Maria Luisa Bossone

Direzione Arti Visive: M. Giovannino Montanari

Direzione Musicale: Bernardo La Fonte – Ciro Vinci

Direzione Arti Letterarie: Pina delle Site

Casting  Walter Garibaldi

Ufficio Stampa  Maria Consiglia Izzo.

 

Segreteria

Marina Fabriani Querzè

Francesco Fileccia

Maria Pia Altese

Lara Gatto

Luca Fochetti

 

Produzione:

Direzione Cristina Monaco

Sound Service: Francesco Salvatori

Tecnico Audio: Massimo Nati

Video maker: Simone Manzi

Fotografa: Monica Irma Ricci

DDframe

2020

DDframe

2024

***

2023

 

2022

DDframe

Title: Identità mutanti
Opening Date : 09/05/2022 Time :17:30-20:30
From 9 to 20 May
Place : ITALY/MILAN/ VIa Giovanola, 21c/ASSOCIAZIONE CIRCUITI DINAMICI

https://www.facebook.com/events/447534502032981/

circuiti.arte@gmail.com

+39 339 790 8472

Free entry

”””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””

Titolo: Identità mutanti
Data di apertura : 09/05/2022 Ora :17:30-20:30
Dal 9 al 20 maggio
Luogo : ITALIA/MILANO/ VIa Giovanola, 21c/ASSOCIAZIONE CIRCUITI DINAMICI
Ingresso libero

https://www.facebook.com/events/447534502032981/

circuiti.arte@gmail.com

+39 339 790 8472

Ingresso libero

DDframe

 

2020

DDframe

DDframeWORLD DANCE DAY with Italian Artist 🇮🇹

 
#29aprile è la
❤️ Giornata Internazionale della DANZA
In un momento così difficile
è ancora più importante festeggiare la nostra Arte!
lanciare il suo messaggio con questo video:
LA DANZA NON SI FERMA !!!
 
VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?v=8BA5O5imTl0&feature=youtu.be

https://www.facebook.com/danzadance.danzatv/videos/2579938102256887

#laDanzaNONsiferma #WorldDanceDay #InternationalDanceday  #DANZA

DDframe

     

FONDAZIONE EGRI per la DANZA
IPUNTIDANZA network di programmazione e produzione della Fondazione Egri

Sabato 29 aprile 2023

GIORNATA INTERNAZIONALE della DANZA

a partire dalle ore 20.15

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Corso Galileo Ferraris, 266 – Torino

GALA per la GIORNATA INTERNAZIONALE della DANZA

 

COORPI – La danza in 1 minuto

Giovani stelle del BALLETTO NAZIONALE MACEDONE Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei direzione artistica Olga Pango
BALLETTO TEATRO DI TORINO direzione artistica Viola Scaglione
CODEDUOMO/COMPAGNIA DANIELE NINARELLO

ZEROGRAMMI direzione artistica Stefano Mazzotta presenta INVENTARIO

SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival direzione artistica Raffaele Irace presenta Anne Jung

COMPAGNIA EGRIBIANCODANZA direzione artistica Susanna Egri e Raphael Bianco

 

Sabato 29 aprile 2023 ritornano, a Torino, le celebrazioni per La Giornata Internazionale della Danza, decretata dall’International Dance Council dell’UNESCO nel 1982 e celebrata in tutto il mondo per richiamare l’attenzione sull’arte della Danza, linguaggio universale che unisce i popoli al di là di confini e differenze di qualsiasi tipo. In questa giornata si attivano e si moltiplicano eventi e manifestazioni di ogni genere a dimostrare che la danza ha molte facce.
Anche questanno sarà la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, ad ospitare il prestigioso GALA per la Giornata Internazionale della Danza, realizzato in collaborazione con IPUNTIDANZA – network di programmazione e produzione della Fondazione Egri.
In programma, per questa edizione, il ritorno di COORPI la danza in un minuto e sul palco delle compagnie torinesi della rete NEST che include BTT Balletto Teatro di Torino, Codeduomo Compagnia Daniele Ninarello, Zerogrammi oltre naturalmente alla Compagnia EgriBiancoDanza. Importante novità saranno le due giovani stelle del Balletto Nazionale Macedone Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei.

In apertura alle ore 20.15, i video di La Danza 1 minuto | COORPI saranno proiettati nella sala piccola di Casa Teatro Ragazzi e visibili nel corso di tutta la serata. Nella sala principale del Teatro, dopo i saluti e il tributo personale alla Giornata Internazionale della danza da parte di Susanna Egri, saliranno sul palco alle ore 20.45 le due giovani stelle del Balletto Nazionale Macedone Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei a danzare il Pas de deux del 3° atto del Don Chisciotte. A seguire il BTT Balletto Teatro di Torino con Âme danzato sulla musica Clair de Lune dalla Suite Bergamasque di Claude Debussy, Protesta Silenziosa – estratto da NOBODY NOBODY NOBODY It’s Ok Not To Be Ok sarà invece proposto da Codeduomo/Daniele Ninarello. La serata prosegue con Zerogrammi che presenta Contrappeso e con la Compagnia EgriBiancoDanza con A_WAY.

La chiusura è affidata alla danzatrice tedesca Anne Jung (ex danzatrice NDT I, Jacopo Godani |Dresden Frankfurt Dance Company, candidata come miglior danzatrice dell’anno al Prix Benois De La Danse) con Carnegie Solo, coreografia di Sam Young-Wright, assolo premiato durante la recente edizione di SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival di Francoforte diretto dal coreografo Raffaele Irace.
Anche la Lavanderia a Vapore di Collegno, casa europea della danza, sceglie per il 29 aprile, con una programmazione di tutta la giornata,  includendo il GALA organizzato dalla Fondazione Egri.
Una festa diffusa e immersiva in alcuni luoghi-simbolo di Torino, all’insegna della partecipazione e dell’ironia, tra corpi plurali e rovesciamento di codici: dal Baby Rave – format islandese dove i bambini sono i protagonisti – alle ore 11 a Jigeenyi di via Niccolò Paganini 0/200, a Dance Well – movement research for Parkinson, alle 14.30 al Parco di Arte Vivente, in un inedito progetto di ricerca creativa sul tempo vegetale, che implica la lentezza della cura e dell’ascolto, come avviene nella crescita delle piante; e per finire alle 17 allo Skatepark del Parco Dora, Le classique c’est chic mette in scena la struttura di una tipica lezione di danza classica, sbarra e centro, declinata però nell’arredo e negli spazi della città, aperta a chiunque desideri mettersi in gioco in un gesto collettivo di cura del proprio corpo e di riappropriazione dello spazio pubblico.

COORPI LA DANZA IN UN MINUTO
THE BEST OF LA DANZA IN 1 MINUTO – X EDIZIONE. SEZIONE ONE MINUTE – Z GENERATION!

Proiezione in loop di una selezione di opere provenienti dalla SEZIONE ONE MINUTE – Z GENERATION!  della decima edizione del contest di videodanza La Danza in 1 minuto, aperto ad autori/autrici under 26 in grado di accettare la sfida nella creazione di short film di danza innovativi, coraggiosi e di forte impatto cinematografico.
Gli autori e le autrici della sezione one minute di quest’anno hanno affrontato i temi che più sembrano preoccupare la generazione Z negli ultimi anni: l’ambiente, i diritti civili, l’identità del corpo, la sessualità e la salute mentale dialogano in perfetta sintonia con il video e la danza. Questa, declinata come puro movimento fatto di gesti nervosi, convulsi o liberatori fa scaturire  le pulsioni, speranze e paure di una generazione, mediante stili registici diversi, che rimandano alla stagione analogica della videoarte, all’animazione, al mondo digitale e al cinema in pellicola.
Film in programmazione:
1,2 and their cigs (3,4) – LAURA CARNEVALI – Italy
Polo – ILARIA BAGAROLO – Italy
Nakładamy się – EWELINA WĘGIEL – Poland
The Body – NIKA ZHUKOVA, RIMMA GEFEN – Israel
Am I the landscape? – NOEMI PIVA – Italy
Stormo – Take 2 – RUGGERO ROMANO – Italy
Absent Presence – GIORGIA PONTICELLO – Italy
Ticking – LARA PARIZEK – United States
Panic – SIMONE ALVEAR CALDERON – Italy
6 Lati – IRENE ZOPPELLETTO – Italy

 

GIOVANI STELLE DEL BALLETTO NAZIONALE MACEDONE
Hristina Nakjevska e Balázs Lőcsei
Pas de deux del 3° atto del Don Chisciotte

coreografie Viktor Yeremenko.

La trama è basata sul romanzo spagnolo scritto da Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, e narra la storia di un uomo ricco, Gamache, che tenta invano di sposare la bella Kitri innamorata di Basil, inviso al padre di lei. Per questo motivo, Kitri e Basil decidono di scappare e organizzano una festa in una grotta, dove però il padre di Kitri riesce a trovarli.A questo punto, lo scaltro Basil finge di essere in punto di morte e di voler sposare Kitri come suo ultimo desiderio. Il padre di lei, commosso dalle condizioni del ragazzo, decide di acconsentire, ma una volta che i giovani sono sposati, Basil si rialza, fiero del suo inganno, e tutti festeggiano danzando.

BALLETTO TEATRO DI TORINO
ÂME

Coreografia ed interpretazione Lisa Mariani
Musica Clair de Lune dalla Suite Bergamasque – Claude Debussy
Costume Rosa Assoluta

“Âme” tenta di indagare un’identità nascosta che appare come il chiaroscuro tra l’ombra e luce lunare. Immanente, innocente, primitiva, originale ed effusa, la luce smaschera inerme paesaggi, accogliendo la disperazione dell’ombra e la gioia di vita attraverso il suo riflesso. La follia diventa il coraggio, la fiducia di poter essere chi desideriamo, liberandoci dalle paure. Clair de Lune viene accolto come un elogio a ciò che non dobbiamo nascondere ma solo accogliere.

Protesta Silenziosa – estratto da NOBODY NOBODY NOBODY It’s Ok Not To Be Ok | Codeduomo

Co-production Oriente Occidente
Ideazione e coreografia Daniele Ninarello

Supporto alla creazione Elena Giannotti
Assistente alla drammaturgia Gaia Clotilde Chernetich
Music Daniele Ninarello
Elaborazioni sonore Saverio Lanza
Sguardo esterno Vera Borghini

 

Lascio che tutte le immagini scorrano, le celebro, le lascio andare. Lascio che crollino le dighe, le difese. Lascio le memorie della carne risalire in superficie, le memorie che qui ora congedo. Più nessuna resistenza, nomino ogni ferita, e lascio che la pelle pronunci tutte le tracce ancora rimaste. Mi confondo con tutt*, mi confondo in tutt*. Mi prenderò cura di questo corpo fratturato. Svuotare svuotare svuotare, tutta la parete frontale della mia testa, del mio petto. Ora sento la mia nuca, ora sento le mie tempie, ora sento le dita dei miei piedi finalmente distendersi. Ora sento il mio naso, il mio stomaco, la linea gomito mignolo ammorbidirsi, ora sento le mie palpebre. Ora sento la mia mano destra, ora sento la mia mano sinistra. Ora sento i miei inguini liquefarsi, la mia mandibola cadere.  Ora sento la mia bocca bagnata. i miei denti lasciare la presa. Ora sento le dita delle mie mani puntualizzare un pensiero feroce, le piante dei miei piedi grattare via la rabbia. Ora sento la mia pelle parlare, denuncia e si rinnova. Voglio essere leggero. Voglio essere leggero. Voglio essere leggero. Ora sento la mia pelle offrirsi espansa al mondo.

CONTRAPPESO
ZEROGRAMMI

coreografia di: Amina Amici
con: Amedeo Podda, Beatrice Di Mario, Camilla Neri, Elisa Morciano, Federica Tocci, Francesca Rinaldi, Marco Cirignotta, Maria Giovanna Grignano, Mauro Fortunato, Teresa Priano, Ilaria Bagarolo, Ornella Bavaro, Silvia Bandini, Andres Aguirre

Il dono vede il suo contrappeso nella perdita e il regalo nell’abbondanza. A volte, peso e contrappeso stanno sulla stessa linea, in cerca di riposo e allora la sensazione è quella d’essere sospesi, pronti a capitolare appena uno dei due, sposti un poco il proprio centro. Pesi e contrappesi: più che in opposizione, paiono fratelli. La creazione traduce in gesto coreografico i temi di studio messi in campo da Amina Amici, autrice stabile della compagnia Zerogrammi, durante le sue lezioni e i suoi seminari all’interno del percorso INVENTARIO; si genera, così, per il gruppo dei giovani interpreti un’importante occasione per andare in scena e fare esperienza diretta della comunicazione con il pubblico attraverso la coreografia, calandosi nel gesto danzato. Contrappeso mette in dinamica e relazione i corpi nelle sospensioni e nei respiri, negli sguardi e nell’urgenza dell’andare, per generare un gesto e metterlo in relazione con il suo contrappeso, appunto. Vediamo nascere un movimento, lo vediamo a volte svolgersi e concludersi, ma la sua nascita e la sua sorgente ci sono spesso celate.Contrappeso è una creazione short format nata all’interno del progetto di formazione INVENTARIO che vede coinvolti 14 giovani danzatori selezionati e danzatrici selezionate per un percorso di formazione gratuita della durata di 6 mesi, ideata da Zerogrammi in collaborazione con 33 partner ed enti operanti sul territorio piemontese.

A_WAY
COMPAGNIA EGRIBIANCODANZA

Ideazione e coreografia: Raphael Bianco
Musica: Arvo Part
Danzatori: Compagnia EgriBiancoDanza
Produzione: Fondazione Egri per la Danza

In un periodo di profonda inquietudine, mi interrogo sul ruolo dell’artista come testimone e interprete del tempo presente. Ho voluto dare corpo alle sensazioni di questo periodo di guerra vicina, soprattutto per l’attesa snervante di chi inerme si è trovato sull’orlo di un abisso, davanti al bivio delle scelte, partenza o resistenza,  trovare un modo  per vivere o per andare via  come il suggerisce il gioco di parole inglese (a_way) .  La musica di Arvo Pӓrt, compositore estone che  sotto il dominio sovietico scrisse la partitura da me scelta  dal titolo “Sara was ninety years old,  che però per motivi di censura venne intitolata “Modus”, regala con la sua musica bellezza e dolore, speranza e mistero : questa è la prospettiva su cui si snoda  una  danza inquieta e adrenalinica alla ricerca di pace. (Raphael Bianco)

CARNEGIE SOLO
ANNE JUNG

Coreografia: Sam Young-Wright
Scenografia, luci, costumi: Sam Young-Wright
Musica: Keith Jarrett
Danzatrice: Anne Jung in collaborazione con SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival

La coreografia Carnegie Solo è una risposta al concerto solista del celebre pianista statunitense Keith Jarrett. Si è svolto il 26 settembre 2005 all’Isaac Stern Auditorium della Carnegie Hall di New York. Ispirata alle improvvisazioni solistiche spontanee e fantasiose di Jarrett, Carnegie Solo esplora una serie di stati fisici in stretta sequenza, fornendo così uno sguardo alla psiche umana che, in ultima analisi, consente una comprensione più profonda dell’individuo.

BIGLIETTI
intero 13 euro, ridotto over 65 abbonamenti stagione, Ridotto € 11, ridotto giovanissimi dai 14 ai 25 anni 8 euro, ridotto ragazzi under 14 anni 7 euro, ridotto allievi scuola di teatro 2021/2022 6 euro

INFO E PRENOTAZIONI: Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani 011.19740280 | 389.2064590 biglietteria@casateatroragazzi.it | www.casateatroragazzi.it
Fondazione Egri per la Danza 366.4308040 | promozione@egridanza.com

Ufficio Stampa Fondazione Egri per la Danza: Cristina Negri – cristina.negri@fastwebnet.it – cell. 333 8317018

IPUNTIDANZA

Con il sostegno di
MIC – Ministero della Cultura, Regione Piemonte, TAP – Torino Arti Performative, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Comune di Moncalieri

In collaborazione con
Piemonte dal Vivo, Fondazione Il Maggiore Verbania, CROSS Project, Biblioteca VCO, Museo del Paesaggio, Associazione Casa della Resistenza, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, La Scatola Gialla, METS – Conservatorio di Musica Elettronica di Cuneo, Feliz, StanApp, COORPI, OGR – Torino, SOLOCOREOGRAFICO Solo Dance Festival

Con il patrocinio di
EDISU, Città di Torino, Città di Moncalieri, Città di Verbania, Città di Cuneo

Media partner
La Guida, Il Biellese, DanzaSi, Turismo Torino e Provincia, Ciao Tickets

International Dance Day
Date :Saturday, April 29, 2023
Time 8:15 p.m.
Italy /Turin /Corso Galileo Ferraris, 266 / Casa del teatro per bambini e ragazzi

Organized by Fondazione Egri per la Danza

2020

DDframe

Video di Danza Afrobrasiliana realizzato a Palermo dalla maestra Latina Caterina Sacco insieme al percussionista Egidio Di Bartolo in occasione della Giornata della Danza!!

https://drive.google.com/file/d/1tTJqIfU-AiCJ5WZ1q79s2icRMN-Gz4q5/view

 

2021

DDframeIntroduction a Khaita Joyful Dances
Date : 1-2 May
Comunità Dzoghen di Merigar
Associazione Culturale
Loc. Merigar
IT-58031 Arcidoso (GR)
ITALY
Tel and Fax : +39 056 496 6837
Email : office@drogchen.it

Italian:
https://www.merigar.it/it/corsi-e-eventi/khaita-joyful-dances-discover-the-joy-of-dancing-1/

English:
https://www.merigar.it/en/courses-and-events/khaita-joyful-dances-discover-the-joy-of-dancing-1/

2024

Date and time: 29 April, 10,30

Full Address: Via Don Giuseppe Diana – 06024 Gubbio Italy

Title of event: “Workshop Hiphop & House”

Organizer: members CID Ketty Kostadinova

Participants: Taje Dhier Dancer & Choreographer

2020

DDframeLA DANZA INCONTRA LA CONSAPEVOLEZZA – estratto

29 aprile 2020

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DANZA

“Tutti i confini hanno origine nel cuore.

Tutte le linee tracciate sulle mappe

vengono prima disegnati nel cuore.

È tempo di vedere il mondo come se fossimo nello spazio,

senza confini,

perché il tempo degli imperi e dei domini è passato.

È tempo dell’avventura internazionale dell’amore “

(Ulrich Schaffer)

Un anno davvero particolare!

Abbiamo una chiamata importante alla quale rispondere: ognuno di noi risponderà dall’interno

e insieme possiamo davvero ritrovarci CUORE CON CUORE come fossimo MANO CON MANO nel cerchio della danza.

 

In questa Giornata Internazionale della Danza,

ho il piacere di proporvi il libro

“LA DANZA INCONTRA LA CONSAPEVOLEZZA”:

a coloro che lo richiedono, riceveranno una sorpresa all’interno!

Avrai l’occasione di leggerlo o di regalarlo!

Per ordinarlo è sufficiente rispondere a questa mail con questi dati:

– Nome cognome e indirizzo di spedizione

– desidero /non desidero la dedica dell’autrice

Riceverete poi, la conferma con il metodo di pagamento di € 16,50 (spese di spedizione GRATUITE)

LEGGI L’ESTRATTO DEL LIBRO IN ALLEGATO!

 

In attesa di ritrovarci presto per mano a danzare,

vi dedico di cuore la pratica della Gentilezza Amorevole, a me molto cara:

 

Che tu possa essere felice.

Che tu possa essere sereno.

Che tu possa stare bene.

Che tu possa essere al sicuro.

 

Ricevi ogni benedizione,

Marisa Storgato

 

***

marikore@associazioneghita.it

392 6114186

Facebook – Messanger – Istagram

www.associazioneghita.it

DDframe